116534

Combattere la stanchezza con la vitamina C

simonetta-marucci
Dr.ssa Simonetta Marucci
Medico Chirurgo. Specialista in Endocrinologia
Come combattere la stanchezza fisica e mentale con la vitamina C, riducendo l’ansia e proteggendo il sistema immunitario.

IL NUOVO EBOOK

21 ricette facili da realizzare con prodotti naturali e di qualità.
Dallo Chef Ugo Gastaldi
SCARICALO
 

La vitamina C è una vitamina idrosolubile, essenziale per l’organismo umano (deve essere necessariamente introdotta con gli alimenti).

Essa determina la corretta formazione e il rafforzamento dei tessuti in ogni parte del corpo: tessuto connettivo, tessuto osseo, muscoli, vasi sanguigni, denti, cute.

Grazie al suo importante contributo nella formazione del collagene, la vitamina C compartecipa alla guarigione delle ferite e consente l’assorbimento del ferro.

vitamina c stanchezza

Radicali liberi

La vitamina C è un antiossidante, utile a contrastare l’ossidazione cellulare causata dai radicali liberi.

Inoltre, essa partecipa alla produzione di altre sostanze antiossidanti nel corpo, riducendo in tal modo il rischio dell’insorgenza di malattie cardiovascolari, ictus e tumori.

I radicali liberi infatti possono arrecare danni al DNA, alle proteine, ai lipidi e alle altre cellule del corpo, talvolta provocandone persino la morte.[1]

Globuli bianchi

I globuli bianchi, o leucociti, fanno parte del sistema immunitario e proteggono l’organismo dall’eventuale attacco degli agenti patogeni di natura microbica: batteri, virus e funghi.

La vitamina C stimola la produzione e il rafforzamento dei globuli bianchi, favorendo la risposta immunitaria.

Le persone che subiscono un trattamento di chemioterapia, per esempio, hanno un sistema immunitario indebolito e che è opportuno rinforzare.

Ciò rende tali soggetti vulnerabili da tanti punti di vista e facilmente esposti a rischio di infezioni che potrebbero addirittura rivelarsi letali.[2]

Globuli rossi

I globuli rossi contengono emoglobina, grazie alla quale trasportano l’ossigeno dai polmoni alle altre parti del corpo e, facendo il percorso a ritroso, conducono l’anidride carbonica ai polmoni affinché essi la eliminino.

Il deficit di globuli rossi provoca l’anemia, contraddistinta da: stanchezza, affaticamento, tachicardia, pallore, mancanza del respiro, formicolio alle gambe.

La vitamina C ha un ruolo determinante nella produzione dei globuli rossi e nell’assorbimento del ferro, entrambi rilevanti tra le cause di anemia.

Partecipando attivamente a questi processi biologici, la vitamina C assolve una funzione di primaria importanza, cioè opporsi all’insorgenza di questa temibile condizione patologica.

È importante specificare che esistono diverse forme di anemia, ognuna con una propria causa. Ciò che le accomuna tutte sono i sintomi, in particolare la stanchezza.

Sintomi della carenza di vitamina C

Abbiamo ribadito che la vitamina C è un nutriente vitale per la salute, dato cha ha un ruolo indispensabile in molte reazioni enzimatiche, processi metabolici e nella costruzione di collagene.

Sappiamo anche che l’organismo non sintetizza autonomamente vitamina C pertanto, per poterne assumere la giusta quantità, è necessario mangiare frutta e verdura fresca tutti i giorni.

Talvolta, a causa di una dieta dimagrante non ben bilanciata o di malattie che riducono le nostre capacità di difesa o in altre particolari condizioni di salute (es. per aumento del fabbisogno da attività sportiva, in gravidanza, ecc) la vitamina C può diventare insufficiente.

La carenza di vitamina C compromette notevolmente la capacità del sistema immunitario e dell’organismo di contrastare l’insorgenza di infezioni, guarire ferite, riparare tessuti, sostenere la salute di ossa, denti, pelle, articolazioni, muscoli e vasi sanguigni.

I sintomi della carenza di vitamina C possono essere: stanchezza, debolezza, irritabilità, mal di testa, sanguinamento gengivale, capelli secchi, guarigione lenta delle ferite e delle ustioni, secchezza della pelle, dolori muscolo-articolari, abbassamento della vista e inappetenza.

Sintomi dello scorbuto

Una grave carenza di vitamina C può causare lo scorbuto, malattia tipica del passato che oggigiorno si manifesta soprattutto nei paesi più economicamente svantaggiati.

Le cause principali di questo grave disturbo sono la povertà e la mancanza di un’adeguata cultura alimentare.

Le persone meno abbienti hanno infatti minori possibilità di acquistare alimenti freschi e di nutrirsi in modo variato e completo.

Per far sì che la vitamina C e le altre sostanze nutritive non si disperdano, inoltre, bisogna fare attenzione ai metodi di preparazione delle pietanze (cottura in particolare): è sempre opportuno mangiare frutta e verdura crudi oppure cotte a vapore o comunque cucinate a temperature non superiori a 125° C, evitando di lessare in abbondante acqua e scolare, per ridurre la dispersione di importanti principi che potrebbero perdersi o denaturarsi.

La comparsa dello scorbuto si manifesta con i seguenti sintomi: sanguinamento gengivale, mobilità dentale, ematomi, edemi, malessere generale, stanchezza e letargia, dolori muscolari e alle ossa, difficoltà di guarigione delle ferite, pelle secca e rugosa, debolezza generale del tessuto connettivo.[3]

Vitamina C e ansia

La vitamina C ha un effetto antiossidante e neuroprotettivo che influisce positivamente sui disturbi neuropsichici.

La vitamina C consente infatti all’organismo di elaborare alcuni neurotrasmettitori (dopamina, norepinefrina e epinefrina) che giocano un ruolo fondamentale sia nella genesi dell’ansia che per stress, depressione, alterazioni del sonno, ecc.

Oltre ai numerosi studi effettuati su persone interessate da stati d’ansia e altri disturbi psichici, questo concetto trova dimostrazione anche in quella che potremmo definire una controprova: la carenza di vitamina C provoca infatti irritabilità e agitazione.[4]

Integratore per stanchezza fisica e mentale

La maggior parte degli integratori per stanchezza fisica e mentale sono a base di vitamina C, proprio per i suoi effetti energizzanti e antiossidanti.

Oltre a un’alimentazione completa e ben equilibrata, alla pratica sportiva e alla rinuncia ad alcol e fumo, gli integratori a base di vitamina C sono in grado di contrastare la stanchezza fisica e mentale, donando maggiore vigore sia al cervello che a tutto il corpo.

A seconda delle proprie specifiche esigenze, è possibile scegliere un supplemento specifico per rafforzare le cellule nervose, per stimolare il buonumore, la memoria, la concentrazione e apportare energia al fisico.

È sempre opportuno che la scelta sia guidata da professionista esperto, che possa contestualizzarla e personalizzarla al meglio.

 

ATTENZIONE
Le informazioni contenute sul Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento e non rappresentano un consulto medico, una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, né sostituiscono in nessun caso il parere del medico.
Siamo sempre disponibili a migliorare il contenuto dei nostri articoli: se rilevi inesattenze o imprecisioni scrivici a web@guna.it
Leggi il disclaimer

CONTATTI

Guna S.p.a. | via Palmanova 71 - 20132 Milano | P. iva 06891420157
tel: +39 02 280181 | email: info@guna.it
PEC (solo per comunicazioni con Enti e Amministrazioni): guna@legalmail.it

Azienda con sistema di gestione qualità UNI EN ISO 9001:2015 certificato da Bureau Veritas Italia SpA | tutti i diritti riservati
Registro delle imprese di Milano, numero di iscrizione: REA 1124454, Capitale Sociale: Euro 3.000.000,00 i.v.

 
guna su facebook
guna su youtube
guna su instagram
guna su LinkedIn
guna su Telegram