La stagione primaverile riporta in auge ogni anno il tema (e problema per tanti) delle allergie per la presenza nell’aria di un quantitativo maggiore di pollini rispetto ad altre stagioni, ma quello delle allergie è un problema che esiste tutto l’anno sia per i pollini che per altre sostanze (allergeni) per cui non c’è collegamento con una particolare stagione. Per esempio è questo il caso delle allergie agli animali domestici!

Quando si decide di prendere con sé un animale, la famiglia cresce di una nuova unità, motivo per cui scoprire un’allergia ad un animale domestico è difficoltoso a livello emotivo, oltre che a livello pratico.

Quali sono i sintomi delle allergie agli animali domestici

Come si fa a capire di essere allergici ad un animale domestico? I sintomi più comuni dell’allergia a cani e gatti e ad altri animali domestici sono in genere l’oculorinite, ovvero un’infiammazione degli occhi con arrossamento, lacrimazione e prurito accompagnati da starnuti, congestione nasale oppure l’asma, che si manifesta con sibili e difficoltà di respirazione, o orticaria e dermatite da contatto, che interessano invece la pelle.

Quando si parla di allergie agli animali domestici, il pensiero corre subito al pelo, ma in realtà esso non è l’unico responsabile perché anche forfora, pelle e saliva contengono sostanze che possono scatenare reazioni allergiche.

ALLERGIE E ANIMALI - CANI

In persone particolarmente sensibili, la manifestazione allergica nei confronti di un animale domestico può scatenarsi anche non a diretto contatto con l’animale: può essere sufficiente entrare in un ambiente chiuso in cui ci sono stati per un po’ degli animali domestici o venire in contatto con qualcuno che li frequenta per veder comparire i sintomi.

Cosa fare quindi? Se si notano dei sintomi particolari di cui non si soffriva in precedenza o che non si riesce a ricondurre ad altro, è bene consultare il proprio medico curante per impostare il corretto iter diagnostico, eventualmente supportato dall’allergologo che valuterà l’esecuzione degli appositi test per le allergie.

Una volta accertata la presenza di un’allergia ad un animale domestico occorrerà prendere gli opportuni provvedimenti per gestirla al meglio. Al bando come sempre i rimedi senza una validazione scientifica: è bene affidarsi al proprio medico di fiducia per capire la strategia terapeutica migliore da adottare. L’allergologo sarà in grado di fornire la strategia più adatta alla situazione specifica.

Non dimenticare che anche l’Omeopatia può fare tantissimo. Scopri tutti i farmaci omeopatici per la prevenzione e la cura delle allergie! Parlane con il tuo medico o al tuo farmacista, possono consigliarti la soluzione adatta per te.

E in termini di igiene ambientale?

ALLERGIE E ANIMALI - BRICIOLA

Inutile dire che la cosa ideale da fare per una persona allergica agli animali sarebbe quella di non averli in casa e di evitare il più possibile il contatto. Ma se l’allergia è nei confronti di Briciola, il cagnolino che fa parte della famiglia da qualche anno e da cui non possiamo assolutamente separarci?

In questo caso sarebbe consigliabile perlomeno mantenere le distanze, non stando nella stessa stanza e lasciando gli amici a quattro zampe fuori dalla camera da letto. L’allergologo sarà in grado eventualmente di dare tutti i suggerimenti per gestire al meglio la propria situazione di iper reattività, consentendo il miglior compromesso possibile per una auspicata convivenza serena.

CONTATTI

Guna S.p.a.
via Palmanova 71 - 20132 Milano
tel: +39 02 280181
email: info@guna.it

Azienda con sistema di gestione qualità UNI EN ISO 9001:2008 certificato da Certiquality
P. iva 06891420157 | tutti i diritti riservati
Registro delle imprese di Milano, numero di iscrizione: REA 1124454, Capitale Sociale: Euro 3.000.000,00 i.v.

guna su facebook

guna su youtube

guna su twitter

guna su instagram

guna su LinkedIn