Sostegno scientifico

Linee guida per i finanziamenti alle associazioni di medici e di pazienti di medicine complementari/non convenzionali

GUNA riconosce l’importanza ed il valore di ogni intervento volto a dare impulso alla diffusione delle medicine complementari/non convenzionali in Italia, e del messaggio culturale ad esse connesso. L’azienda intende quindi agevolare fattivamente ogni attore sociale – associazioni di medici, di farmacisti, di pazienti, Onlus, Federazioni, etc. – sia interessato a presentare progetti di partnership e/o sponsorship al buon esito dei quali l’azienda possa contribuire con risorse finanziarie, professionali o con supporti tecnico-scientifici. GUNA in particolare intende garantire la possibilità di avvio e realizzazione di progetti di eccellenza ad alto valore innovativo.


Gli assi di intervento sono principalmente tre:

1.   ricerca clinica e di base nel campo della “Low-dose medicine”;

2. informazione ed educazione culturale nel campo delle medicine complementari/non convenzionali (congressi, convegni, seminari, azioni di formazione sul campo di addetti ai lavori del settore salute, etc.), ad esclusione dell’attività di in-formazione medico-scientifica e di ogni altra attività regolamentata da apposite leggi e normative di Stato;

3.  editoria, innanzitutto scientifica (rivolta a medici e specialisti) ma anche divulgativa (rivolta ai pazienti e/o al grande pubblico), ivi inclusi materiali didattici e per la sensibilizzazione circa il messaggio culturale omeopatico ed omotossicologico.

Verranno altresì esaminati progetti non rientranti negli assi d’intervento da (1) a (3) ma di particolare interesse con riguardo al loro valore sperimentale ed innovativo.

Sono per contro esclusi da questo budget di finanziamento i progetti riguardanti:

  • attività di informazione medico-scientifica ed altre attività assimilate ad esse, regolate da apposite norme del Ministero della Salute;
  • attività di ricerca medico-scientifica promosse internamente dai laboratori GUNA sui propri farmaci e con proprio personale;
  • presenza commerciale ai congressi medico-scientifici, stand, azioni promozionali, ed ogni altra attività del genere, che per prassi viene concordata dalla Direzione Commerciale in accordo con la Presidenza di GUNA;
  • ogni altra attività non richiamata espressamente da queste linee guida.

I criteri generali che GUNA applica nella valutazione delle domande di sostegno sono i seguenti: 

  • coerenza e trasparenza nei protocolli di ricerca;
  • impegno congiunto dell’azienda e dei ricercatori a pubblicare anche gli eventuali risultati negativi ogni qual volta la mancata pubblicazione dei risultati possa andare a costituire un rischio diretto od indiretto per la salute pubblica e dei pazienti;
  • impegno congiunto dell’azienda e dei ricercatori a rendere i risultati della ricerca e tutti i protocolli applicati disponibili in modalità “Copyleft”, nel rispetto delle direttive aziendali sulla condivisione del sapere (www.guna.it/nopatent);
  • rispondenza del progetto proposto alle seguenti keyword (aderenza a minimo 8 keywords – maggiore aderenza alle keywords = maggiore punteggio): medicine complementari/non convenzionali, omotossicologia, omeopatia, prodotti GUNA (una o più delle referenze a catalogo), Low Dose Medicine, Nutraceutica, prevenzione delle malattie, trattamento delle malattie, benessere/qualità della vita, educazione sanitaria, sviluppo sostenibile. Le keywords potranno variare di anno in anno con riguardo alla mutata sensibilità dell’azienda;

 

GUNA richiede ai proponenti: 

  • di presentare le richieste complete di un abstract atto a riassumere l’iniziativa proposta, evidenziando con chiarezza all’interno dell’abstract a quali keywords tra quelle sopra evidenziate il progetto risponde;
  • di specificare nel progetto l’esatta ricaduta sui beneficiari finali;
  • di inserire nel progetto strumenti obbiettivi di valutazione dei risultati.

Verranno valutati come preferenziali progetti da svilupparsi in Italia o in aree geografiche ove l’azienda è presente con propri Filiali, uffici, delegati, distributori, o in cui l’azienda è attivamente coinvolta nella vita economica o sociale.

GUNA si impegna a: 

  • rendere disponibile – in una percentuale variabile con riguardo agli utili dell’anno precedente – una somma di denaro adeguata a sostenere il piano annuale di finanziamento delle iniziative approvato dalla Presidenza;
  • assicurare – al di la degli utili maturati l’anno precedente – un investimento minimo atto a garantire la continuità dei progetti pluriennali eventualmente in corso;
  • considerare il bando per la presentazione di nuovi progetti sempre “aperto” per l’intera durata dell’anno, agevolando in qualunque momento la presentazione di idee nuove;
  • al fine di non pregiudicare le attività dei soggetti proponenti, garantire una risposta – positiva o negativa – entro e non oltre 90 giorni dalla presentazione di tutta la documentazione necessaria alla valutazione del progetto.

GUNA preferisce non finanziare: 

  • progetti che non rispondano ai requisiti sopra elencati;
  • progetti di mero sostentamento delle spese di gestione ordinaria del soggetto proponente;
  • sponsorizzazioni di eventi occasionali non rientranti in una progettualità di medio-lungo periodo;
  • progetti in qualche modo in contraddizione con le linee guida generali o con i valori etici di GUNA dettagliati nella carta etica pubblicata all’indirizzo internet www.guna.it/codiceetico.

I progetti verranno valutati da una commissione interna composta da esperti delegati GUNA, identificati dall’azienda sulla base dell’indiscussa e comprovata conoscenza del settore delle medicine complementari/non convenzionali.

In caso di diniego del sostegno, i motivi all’origine della mancata approvazione verranno sempre resi noti al proponente, al fine di rendere possibile allo stesso l’eventuale presentazione in futuro di nuove proposte più aderenti alle aspettative dell’azienda.

Nota: qualora il progetto proposto interessi minori di anni 18, nel rispetto delle direttive etiche dell’azienda GUNA non pubblicherà il proprio marchio, al fine di non rischiare di indurre surrettiziamente i giovani ad un improprio consumo di farmaci.Per inviare un modulo di candidatura scrivere a:


GUNA S.p.a.
email: s.pogliani@guna.it
(specificare in oggetto: DOMANDA DI FINANZIAMENTO PER INIZIATIVA SCIENTIFICA)

Per ulteriori informazioni contattare:
tel. 02. 280.18.348

 

CONTATTI

Guna S.p.a.
via Palmanova 71 - 20132 Milano
tel: +39 02 280181
email: info@guna.it

Azienda con sistema di gestione qualità UNI EN ISO 9001:2008 certificato da Certiquality
P. iva 06891420157 | tutti i diritti riservati
Registro delle imprese di Milano, numero di iscrizione: REA 1124454, Capitale Sociale: Euro 3.000.000,00 i.v.

guna su facebook

guna su youtube

guna su twitter

guna su instagram

guna su LinkedIn