12 Ago 2009

TERREMOTO A L’AQUILA: FINITA L’EMERGENZA PROSEGUE IL DISAGIO.  

IN UN CONTAINER DELLA PROTEZIONE CIVILE, 
VISITE OMEOPATICHE GRATUITE PER I SENZA TETTO   GUNA Spa, azienda  leader in Italia nel settore delle medicine naturali e omeopatiche, sostiene logisticamente l’intervento della FIAMO (Federazione italiana delle Associazioni e dei Medici Omeopati) che – nell’ambito di un accordo di collaborazione con il Dipartimento di Protezione Civile – ha attivato un ambulatorio per cure omeopatiche gratuite ai terremotati dell’Abruzzo. 

L’Aquila – La FIAMO (Federazione Italiana delle Associazioni e dei Medici Omeopati) ha stipulato con il Dipartimento della Protezione civile un protocollo per garantire visite di medici omeopati e di altre discipline non convenzionali alle popolazioni colpite dal terremoto in Abruzzo. GUNA Spa, azienda leader in Italia nel settore dei farmaci naturali e omeopatici risposto all’appello assicurando al nascente ambulatorio un supporto logistico (lettini medici, lenzuola usa e getta, condizionatori d’aria per l’estate e stufe per l’inverno) fondamentali al funzionamento della struttura, all’interno della quale, a partire dalla prossima settimana e fino al perdurare dello stato d’emergenza per le vittime del sisma del 6 aprile, si alterneranno a titolo gratuito medici omeopati volontari per visitare i pazienti e portare sollievo alle inevitabili situazioni di grave stress che continuano a perdurare. Il container messo a disposizione dal Dipartimento della Protezione Civile misura 60 mq, ed all’interno dello stesso sarà possibile ricavare una sala d’attesa e due studi medici attrezzati.

Recenti dati Censis dimostrano che oltre il 23% degli italiani, nel 2008, ha fatto ricorso a medicine non convenzionali o complementari. Si tratta di una parte significativa di cittadini, i quali – convinti dell’efficacia delle cure non convenzionali – le utilizzano in modo consapevole, ben sapendo cioè che sono interamente a loro carico in quanto non rimborsate dal Servizio Sanitario Nazionale. “Tutto è nato – spiega la dott. ssa Antonella Ronchi, Presidente FIAMO – dalla dott. ssa Annarita Aquilio, medico omeopata ed odontoiatra, che viveva e lavorava al centro della zona più colpita. Da quel giorno la collega ha perso la sua abitazione, la sua famiglia è smembrata, ed è stata impossibilitata ad esercitare la sua attività professionale, dal momento che il suo studio era totalmente inagibile. L’obiettivo che si è subito posta, vittima del sisma in prima persona, è stato quello di offrire ai suoi concittadini il sostegno concreto della medicina omeopatica”. È l’impegno della Aquilio a rendere possibile questo risultato, coadiuvata dal vicepresidente della FIAMO dott.  Francesco Marino, e con la collaborazione della Lega Mondiale dei Medici Omeopati (LMHI). “A L’Aquila – spiega il dott. Marino – sebbene siano passati alcuni mesi dal disastro, c’è ancora moltissimo da fare per trattare le conseguenze meno evidenti ma altrettanto gravi di traumi fisici e psichici, e in questo settore la medicina omeopatica ha già dimostrato in passato tutte le sue potenzialità.

Un ringraziamento particolare
– prosegue Marino – va a tutti coloro che si sono impegnati nel successo di questa iniziativa: ai medici che presteranno la propria opera gratuitamente e nonostante le evidenti complicazioni del lavorare in una situazione che è tutt’ora di emergenza, nonché a quanti la hanno sostenuta, come ad esempio GUNA Spa, il cui Presidente Alessandro Pizzoccaro ha subito accolto la nostra richiesta di sostegno logistico, e allo staff abruzzese dell’azienda, che si è attivato immediatamente, interrompendo le proprie ferie per mettersi a disposizione di questo importante progetto”. In una nota, il dott. Alessandro Pizzoccaro, fondatore e Presidente di GUNA Spa, ha commentato: “Non ho atteso neanche un ora dalla richiesta prima di rispondere positivamente all’appello e assicurare la massima disponibilità mia e della mia azienda per questa lodevole iniziativa: il disastro che ha flagellato l’Abruzzo chiede a ognuno di noi fare la propria parte per ristabilire al più presto una situazione di normalità, il che implica anche prendersi cura della salute psico-fisica delle vittime e dei loro congiunti”. L’inaugurazione dell’ambulatorio di Omeopatia del progetto assistenziale “Omeopatia per L’ Aquila” si terrà mercoledì 5 agosto alle ore 11.30, presso il Parcheggio Acquasanta dell’Aquila.

CONTATTI

Guna S.p.a.
via Palmanova 71 - 20132 Milano
tel: +39 02 280181
email: info@guna.it

Azienda con sistema di gestione qualità UNI EN ISO 9001:2008 certificato da Certiquality
P. iva 06891420157 | tutti i diritti riservati
Registro delle imprese di Milano, numero di iscrizione: REA 1124454, Capitale Sociale: Euro 3.000.000,00 i.v.

guna su facebook

guna su youtube

guna su twitter

guna su instagram

guna su LinkedIn