102597

Prevenire le infezioni virali con la medicina integrata

Antonello Arrighi
Dr. Antonello Arrighi
Specialista in Pediatria. Pediatra di Libera Scelta USL 8 Arezzo.
Le misure per prevenire le infezioni virali partendo da alimentazione, fitoterapia e buone abitudini legate allo stile di vita.

IL NUOVO EBOOK

21 ricette facili da realizzare con prodotti naturali e di qualità.
Dallo Chef Ugo Gastaldi
SCARICALO
 

Secondo Claude Bernard, il fisiologo collega di Pasteur, fondatore della moderna medicina sperimentale: “Il germe è nulla, il terreno è tutto”. Noi, terreno, siamo l’ospite in cui il germe può trovare l’ambiente più o meno adatto alla propria crescita, alla propria replicazione e allo sviluppo dei sintomi di maggiore gravità. Vediamo di applicare quest’affermazione alle epidemie virali, come l’influenza che si verifica stagionalmente, o altri virus che non hanno andamenti regolari.

Sappiamo già tutto sull’estrema importanza di ridurre il rischio di contagio mediante misure igieniche di prevenzione primaria che mirano a interrompere la catena di trasmissione isolando temporaneamente i serbatoi di contagio, ossia gli individui accertati positivi per il virus, fonte di infezione, fino a negativizzazione:

LAVARE LE MANI

  • utilizzare fazzoletti di carta una sola volta,
  • lavare correttamente le mani,
  • disinfezione di mani e superfici,
  • evitare luoghi affollati,
  • utilizzare (eventualmente) dispositivi di protezione individuali, soprattutto da parte di operatori sanitari.

Se è fondamentale il terreno, però, è anche essenziale rendere il nostro organismo e quello dei nostri bambini più ostile alla colonizzazione del virus, modificandone la recettività e la vulnerabilità mediante misure profilattiche di prevenzione primaria, che mirano a fronteggiare l’insulto infettivo con un maggior vigore immunitario, respiratorio e più in generale psicofisico.

Adulti e bambini ne possono essere veicolo diffusivo e, quelli di loro con patologie croniche, specialmente cardiache, respiratorie o immunologiche, sono a maggior rischio teorico di sviluppo di complicanze.

Allora ecco le modalità di rinforzo del sistema di difesa

…validi per tutti i virus!

echinacea

Preparati fitoterapici a base di Echinacea angustifolia, Rosa canina, Uncaria tomentosa, Astragalo membranaceo, Propoli, Resveratrolo (estratto dall’uva), lattoferrina (vaccina od ovina), curcuma: se correttamente titolati e prodotti con rigore scientifico, possono essere dimostratamente in grado di sostenere il sistema immunitario in modo preventivo, qualora correttamente somministrati secondo prescrizione medica.

Vitamine

La vitamina C e la vitamina D hanno avuto ripetute prove scientifiche della loro efficacia immunostimolante, ma vanno somministrate preferibilmente secondo indicazione medica e secondo necessità. Va ricordato infatti come la prima no, ma la seconda possa dare seria tossicità da accumulo. Ci pare doveroso infine ricordare come siano molto più biodisponibili (cioè utilizzabili dall’organismo!) la vitamina C alimentare (assunta con agrumi, kiwi, spinaci, broccoli, peperoni e zenzero) e la vitamina D autoprodotta con l’esposizione solare, rispetto a quelle assunte in preparati farmaceutici! 

Alimentazione

La dieta è importante anche per incrementare il buon funzionamento dell’immunità mediante il giusto apporto di micronutrienti. Un semplice trucco è non far mai mancare le 5 porzioni al giorno di frutta e verdura ai nostri figli! Vanno bene crude, cotte, secche, spremute, estratte, frullate, tritate, mischiate, camuffate. Oltretutto quello del microbiota è un eccezionale sistema di immunomodulazione. Meglio farlo con alimenti sani magari fermentati come yogurt e kefir, oltre che con probiotici, i quali andrebbero invece sempre assunti con una personalizzazione attenta.

Dietetica cinese

I principi della dietetica cinese ci suggeriscono di proporre anche ai nostri bambini più cibi amari e “piccanti” come radicchio, aglio, finocchi, sedano e meno sapori dolci e grassi come pasta in bianco, dolciumi, merendine e bibite. Mentre per la fitoterapia cinese ricordiamo il rischio di tossicità epatica, qualora non si assumano prodotti sicuri e controllati, prescritti da medici esperti e titolati sull’argomento.

Cosa fare e cosa evitare

lavaggi nasali con soluzione fisiologica, se ben eseguiti, generalmente riducono la persistenza di muchi in cui si instaurano sovra-infezioni batteriche: non ci sono invece ferme evidenze che possano ridurre il contagio virale. Potrebbero solo ragionevolmente ridurre la carica virale prima della replicazione intracellulare.

Oli essenziali come l’olio essenziale di rosmarino e l’olio di sesamo: non esistono evidenze scientifiche sufficienti. Peraltro, oltre all’uso topico, ricordiamo che l’uso interno di oli essenziali, si rivela promettente in varie patologie, ma espone ad un alto rischio di intossicazioni gravi se praticato col “fai da te” senza guida medica esperta.

La Medicina Fisiologica di Regolazione (PRM) può venirci incontro con diversi rimedi che stimolano il sistema immunitario a spese di effetti indesiderati davvero rari, cioè con buona tollerabilità. Abbiamo finalmente alcune evidenze scientifiche interessanti in merito. Va consultato il vostro pediatra/medico di medicina generale per le posologie corrette.

Agopuntura e digitopressione

Mi piace ricordare inoltre che alcuni punti di Agopuntura, soprattutto il 4, 12, 15 e 16 sul meridiano di Grosso Intestino, il 7 sul meridiano di Polmone, il 2 sul meridiano di Vescica, il 5, il 10 e il 16 sul meridiano di Intestino Tenue e il 5 sul meridiano di Triplice Riscaldatore, anche solo trattati con digitopressione – piccolo massaggio rotatorio in senso orario che potete fare su di voi, sui vostri bambini e sui vostri anziani – possano essere un ottimo stimolo del sistema immunitario, mediante meccanismi rispondenti alla Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia (PNEI) e alla Bioenergetica. 

Stile di vita: dalla meditazione al sorriso

sorriso

Ultimo ma più importante di tutti gli altri punti: dormire bene, senza fare le ore piccole, soprattutto per gli individui in crescita, ridurre tv, tablet e smartphone, imparare a respirare bene (tutti i nostri figli stanno troppo in apnea, come noi), educare i bambini fin da piccoli alla meditazione, all’autocoscienza, se vi piace di più alla “mindfullness”, o più in generale a tecniche (anche di gioco) psicocorporee, come lo yoga o il qigong. Ma anche più semplicemente ridere, giocare, passeggiare all’aria aperta lontano dal traffico, fare esercizio fisico, pensare positivo

Tutte queste enormi banalità hanno una provata evidenza scientifica sul benessere psicofisico e sul buon funzionamento del nostro sistema psico-neuro-endocrino-immunologico.

 

ATTENZIONE
Le informazioni contenute sul Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento e non rappresentano un consulto medico, una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, né sostituiscono in nessun caso il parere del medico.
Siamo sempre disponibili a migliorare il contenuto dei nostri articoli: se rilevi inesattenze o imprecisioni scrivici a web@guna.it
Leggi il disclaimer

CONTATTI

Guna S.p.a. | via Palmanova 71 - 20132 Milano | P. iva 06891420157
tel: +39 02 280181 | email: info@guna.it
PEC (solo per comunicazioni con Enti e Amministrazioni): guna@legalmail.it

Azienda con sistema di gestione qualità UNI EN ISO 9001:2015 certificato da Bureau Veritas Italia SpA | tutti i diritti riservati
Registro delle imprese di Milano, numero di iscrizione: REA 1124454, Capitale Sociale: Euro 3.000.000,00 i.v.

 
guna su facebook
guna su youtube
guna su instagram
guna su LinkedIn
guna su Telegram