Il meteorismo, caratterizzato da un’eccessiva presenza di gas nell’intestino, gonfiore e tensione addominale, è probabilmente percepito da chi ne soffre come il disturbo gastrointestinale più imbarazzante e fastidioso.

Il meteorismo infatti è associato a episodi di forte aereofagia, vale a dire la presenza di aria all’interno dell’intestino, e rumori METEORISMO - SHREKintestinali che in situazioni di convivialità possono mettere a disagio e creare insicurezza nei rapporti con gli altri. In questi casi trattenersi e reprimere l’espulsione dell’aria è controproducente, anzi quello che si ottiene è un’accentuazione dei sintomi con forti spasmi addominali.

Come dice Shrek: “meglio fuori che dentro”!

 

Come si forma il gas intestinale

Il gas nell’intestino è il risultato della fermentazione batterica di alcune sostanze e dell’aria che ingeriamo durante la masticazione. Normalmente l’aria viene espulsa grazie ai movimenti di peristalsi dell’intestino, ma qualche volta può capitare che un accumulo di gas risalga nel tratto gastrointestinale provocando il meteorismo.

Quali sono i sintomi

Chi soffre di meteorismo può manifestare diversi sintomi. Quelli più evidenti sono il gonfiore e la tensione addominale dopo ogni pasto. Altri sintomi che potrebbero essere associati sono:

  • irregolarità intestinale, diarrea o stitichezza
  • sonnolenza e mal di testa dopo aver mangiato
  • dolori e spasmi addominali
  • mancanza di appetito
  • disturbi digestivi
  • eruttazione e flatulenza

È sempre bene sottoporre i propri disturbi al proprio medico curante che, dopo un’accurata valutazione, sarà in grado di effettuare una corretta diagnosi e di impostare la strategia terapeutica più appropriata.

Cause

Le cause del meteorismo possono per lo più essere associate a una maggiore ingestione di aria, per deglutizioni frequenti e ripetitive, e al consumo di particolari cibi ricchi in fibre indigeribili che possono fermentare nell’intestino, come i legumi, alcuni tipi di verdure (cavoli, broccoli, cetrioli, ecc..), frutti, quali prugne, uva passa e banane, cereali integrali, latte e formaggi freschi, alimenti grassi, cibi lievitati, bibite gassate e cioccolato.

Cibi per combattere il meteorismo

Come per la digestione lenta e gli altri disturbi gastrointestinali, anche il meteorismo può essere tenuto sotto controllo seguendo un regime alimentare sano e assumendo quegli alimenti che possono essere un valido aiuto per contrastare l’eccessiva produzione di gas.

I cibi consigliati sono: mirtilli, formaggi stagionati, finocchio, menta, cumino, melone, uova, anice e quelli con alto contenuto di fermenti lattici che possono aiutare a regolarizzare la flora intestinale. Inoltre è bene seguire alcune regole quando si è a tavola, come mangiare lentamente, non parlare mentre si mastica, non bere con la cannuccia, non distendersi subito dopo i pasti e assumere molta acqua.

Meteorismo in gravidanza

METEORISMO, CAUSE E RIMEDI - GRAVIDANZA

Durante la gestazione è più probabile soffrire di meteorismo, oltre che di altri disturbi gastrointestinali come bruciore di stomaco e nausea. Infatti, in gravidanza, i cambiamenti ormonali e l’aumento di progesterone nel sangue rallentano il metabolismo con conseguenze anche sulla corretta funzionalità dell’apparato digerente.

Per trovare sollievo la futura mamma dovrà seguire un regime alimentare leggero ed equilibrato evitando tutti quegli alimenti che possono favorire l’insorgenza dei disturbi gastrointestinali.

Meteorismo nei neonati

Il meteorismo è un fenomeno che può interessare anche i più piccini. Moltissimi bambini, infatti, soffrono di coliche gassose, soprattutto nei primi tre mesi di vita, una situazione che spesso manda in crisi i neo genitori che vedono i loro piccoli piangere moltissimo.

È bene quindi consultare il pediatra curante che imposterà la strategia più appropriata per dare sollievo al piccolo.

Rimedi per il meteorismo

Il miglior modo per evitare un’eccessiva formazione di gas intestinale è seguire un tipo di alimentazione idonea, se questo non è sufficiente è possibile assumere integratori alimentari simbiotici come Proflora a base di prebiotici e probiotici utili per regolarizzare l’ambiente intestinale. I fermenti lattici probiotici vivi, infatti, favorendo l’equilibrio batterico della flora intestinale, stimolano la peristalsi evitando così la formazione e il ristagno di sacche di gas.

In altri casi, soprattutto quando il meteorismo è associato a situazioni di forte stress, può essere utile eseguire tecniche di rilassamento come lo yoga o il pilates, ma anche controllare il ritmo del respiro chiudendo gli occhi o focalizzarsi su un particolare oggetto possono aiutare a scaricare l’ansia.

È importante preservare il benessere dell’intestino, perché quest’ultimo è legato a doppio filo con il nostro cervello e contribuisce al benessere dell’intero organismo. Scoprilo nel nostro articolo: L’asse intestino-cervello, perché è importante?

CONTATTI

Guna S.p.a.
via Palmanova 71 - 20132 Milano
tel: +39 02 280181
email: info@guna.it

Azienda con sistema di gestione qualità UNI EN ISO 9001:2008 certificato da Certiquality
P. iva 06891420157 | tutti i diritti riservati
Registro delle imprese di Milano, numero di iscrizione: REA 1124454, Capitale Sociale: Euro 3.000.000,00 i.v.

guna su facebook

guna su youtube

guna su twitter

guna su instagram

guna su LinkedIn