88045

Le 6 regole per aiutare a prevenire l’influenza

Quali sono le principali regole per proteggersi contro l’influenza? Bisogna vaccinarsi oppure esistono medicinali omeopatici e integratori alimentari a sostegno del sistema immunitario?

IL NUOVO EBOOK

21 ricette facili da realizzare con prodotti naturali e di qualità.
Dallo Chef Ugo Gastaldi
SCARICALO
 

Per prevenire il contagio influenzale è bene seguire alcune semplici, ma importanti regole. A prima vista possono sembrare banali, ma molto spesso, basta un po’ di accortezza per evitare di essere contagiati dal virus o per evitare che si diffonda troppo nell’ambiente circostante:  

  1. Detergere le mani spesso e accuratamente con acqua e sapone. Qual è il modo migliore per lavarsi le mani? Usare acqua corrente e sapone. Strofinare bene le mani per almeno un minuto1, senza dimenticarsi dello spazio sotto le unghie.

  2. Evitare i luoghi affollati quando i casi di malattia sono molto numerosi
    Questo non vuol dire rinunciare alla propria vita sociale, ma almeno nei periodi di massima diffusione del virus, sarebbe bene evitare i luoghi affollati, soprattutto se chiusi.

  3. Attenzione al contatto con occhi, naso e bocca, facili vie di entrata dei virus.
    Per virus e batteri ci sono delle porte di accesso preferenziale al nostro organismo rappresentate da occhi, naso e bocca. Per questo è importante evitare il più possibile (in generale, ma soprattutto nel periodo di diffusione dell’influenza) di toccare queste vie d’accesso con le mani2.


  4. Riparare la bocca e il naso quando si tossisce o si starnutisce.
    L’aria e il muco espulsi con uno starnuto viaggiano a circa di 160 km/h3 e possono arrivare fino a 8 metri di distanza. Starnutire è un riflesso normale, così come tossire: si tratta di due mezzi utilizzati dal nostro organismo per espellere gli agenti patogeni, l’importante è adottare alcune precauzioni per arginare il più possibile il rischio di contagio.


  5. Favorire le difese dell’organismo quando si manifestano i sintomi dell’influenza
    Normalmente un sistema immunitario efficiente ci difende dalle infezioni influenzali e parainfluenzali grazie principalmente agli anticorpi ed a particolari cellule “soldato”. Per favorire le difese dell’organismo, un’alimentazione corretta e bilanciata, particolarmente ricca di frutta e verdura fresche di stagione e opportuni integratori alimentari e farmaci a basso dosaggio, possono rappresentare un’ottima soluzione. In quest’ultimo caso ricordati di consultare il tuo medico o il tuo farmacista di fiducia che sapranno darti il consiglio migliore.


  6. Conosci la sesta regola?
    Innalzare le difese immunitarie ed essere più intelligenti dei virus influenzali. Quando? In autunno, per un’opportuna protezione; nel caso si contraesse il virus, ai primi sintomi, per ridurne l’intensità.
    GUNA nel suo stabilimento all’avanguardia produce rimedi a bassi dosaggi che possono fare al caso tuo. Studi scientifici dimostrano che la particolare associazione di alcune sostanze utilizzate in omeopatia sono in grado di stimolare le naturali difese immunitarie in modo armonico, assecondando la fisiologica funzione del sistema immunitario. Per maggiori informazioni rivolgiti al tuo medico o al tuo farmacista di fiducia.

Il virus influenzale va in vacanza in estate?

Contro l’influenza sono a oggi disposizione di tutti, moderni medicinali omeopatici ed integratori di ultima generazione in varie “forme”: granuli, globuli, gocce, spray nasali, bustine orosolubili monodose, ma anche compresse, fiale, supposte e sciroppi, tutti di facile somministrazione ed adatti a bambini ed adulti. Essi rappresentano la nostra proposta per la prevenzione o quando influenza e raffreddore sono già in atto.

Le sostanze che ci aiutano a prevenire (e affrontare) l’influenza

Quello con l’influenza stagionale è un appuntamento annuale fisso che la maggior parte delle persone cerca naturalmente di evitare il più possibile.

Prepararsi adeguatamente all’inverno è possibile anche grazie ad un’alimentazione equilibrata e tale da rafforzare e sostenere il nostro sistema immunitario nella lotta a virus e batteri. 

In particolar modo un regime alimentare che prevede un grande consumo di alimenti di origine vegetale, cereali e una ridotta assunzione di grassi e di zuccheri, risulta sempre valido e ancor di più quando bisogna difendere il nostro organismo dai virus influenzali.

Ma quali sono nello specifico le sostanze alleate del nostro organismo e che ci aiutano a prevenire o ad affrontare l’influenza?

Le vitamine

Una buona dose giornaliera di vitamine e sali minerali è un toccasana per il nostro organismo durante tutto l’anno, ma nei mesi invernali assumere la giusta dose di queste preziose sostanze aiuta e rafforza il sistema immunitario rendendolo più efficiente nell’affrontare l’attacco dei virus influenzali e parainfluenzali, così come di altri agenti patogeni particolarmente attivi durante l’inverno.

La vitamina A, presente in diversi cibi come le carote e i broccoli, è un importante antiossidante che potenzia il sistema immunitario in quanto stimola la produzione dei globuli bianchi, essenziali per limitare l’azione di virus e batteri.

Vitamina A, un alleato per sostenere il sistema immunitario

La vitamina C ha molte proprietà tra le quali renderci più forti e resistenti all’attacco di agenti patogeni. Le principali fonti naturali di questa sostanza sono i frutti come arance, mandarini, kiwi e limoni. Perché non farsi una bella macedonia allora?

La vitamina E, contenuta principalmente in cereali e semi, è importante perché contribuisce alla creazione dei linfociti B che collaborano alla produzione di anticorpi del nostro sistema immunitario.

La vitamina P o bioflavonoide risulta particolarmente utile nella prevenzione del virus influenzale. Meloni, uva, agrumi e altri tipi di frutta sono le principali fonti di questa sostanza.

Lo zinco

Lo zinco è un minerale che aiuta il nostro organismo a migliorare la sua risposta immunitaria in caso di attacco da parte di agenti patogeni, come il virus influenzale. Per assumere naturalmente lo zinco possono essere consumati alimenti quali carne, pesce, cereali e germe di grano.

Il selenio

Il selenio, come lo zinco, è un minerale utile a rafforzare il sistema immunitario, ne sono particolarmente ricchi alimenti come noci, semi di girasole e legumi.

Assumere queste sostanze seguendo uno stile di vita sano e attivo, aiuta il nostro organismo a essere più forte nel contrastare i malesseri stagionali tipici dell’inverno e dei cambi di stagione come appunto influenza, raffreddore e mal di gola.

Acidi grassi

Gli acidi grassi, come quelli contenuti nell’olio d’oliva, oltre a svolgere una funzione antinfiammatoria naturale possono essere utili alleati in una dieta antinfluenzale per i loro effetti positivi sul rafforzamento del sistema immunitario. Tra gli acidi grassi più rilevanti nell’azione di supporto nel contrastare gli attacchi esterni ci sono gli omega 3, che si trovano principalmente nei semi di lino, nel pesce azzurro, in alghe e noci.

Proteine nobili

Altre sostanze che migliorano l’efficienza del sistema immunitario sono le proteine nobili, cioè quelle che contengono tutti gli aminoacidi essenziali. Le proteine nobili si trovano principalmente in alimenti di origine animale, come carni, uova e formaggi.

Quando iniziare la prevenzione dell’influenza?

Prima possibile. L’ideale è iniziare nelle prime settimane di Settembre. Infatti sin dall’assunzione delle prime dosi dei medicinali omeopatici si inizia ad avere un aumento della risposta immunitaria, ma è alla fine dell’intero ciclo di assunzione dei medicinali (in media 6 settimane) che si raggiunge la massima copertura.

La medicina dei bassi dosaggi nella prevenzione e nella cura dell’influenza

Perché pensare alla medicina dei bassi dosaggi nella prevenzione e nella cura dell’influenza e delle malattie da raffreddamento in generale? Per il motivo più semplice: perché funziona molto bene.

L’influenza è proprio una di quelle malattie dove i medicinali omeopatici esprimono tutto il loro potenziale. Con il valore aggiunto dell’assenza di effetti avversi, di un’alta aderenza da parte dei pazienti e di un’ottima sostenibilità in termini di spesa.

L’influenza e le malattie da raffreddamento rappresentano anche una buona occasione per far convivere Medicina tradizionale e Medicina dei bassi dosaggi. Per esempio: la prevenzione antinfluenzale può permettere il contemporaneo ricorso al vaccino antinfluenzale e all’immunostimolante omeopatico e la cura dei sintomi ha nei rimedi omeopatici un valido alleato, potendo essi rappresentare la prima scelta, così come la prima scelta deve essere l’antibiotico laddove una sindrome influenzale esiti in polmonite.

Sarà il tuo medico o il tuo farmacista di fiducia a valutare l’opportunità di scelta in un senso o nell’altro o la combinazione dei due.

Insomma, prima di tutto bisogna conoscere l’influenza e come curarla.
A proposito, sai dove trascorre le vacanze l’influenza e perché arriva proprio in inverno?

PERCHÉ L’INFLUENZA ARRIVA IN INVERNO?

Come rinforzare il sistema immunitario in inverno

INFLUENZA E ALLERGIE E DIFESE IMMUNITARIE

Che si parli di adulti o di bambini, gli alimenti e gli allergeni ambientali non sono le uniche cause che possono mettere alla prova il nostro sistema immunitario. Anche la stagionalità, infatti, fa la sua parte: già dall’autunno i primi sbalzi di temperatura e l’arrivo dei primi freddi rendono più facile ammalarsi. Se le difese immunitarie si abbassano ecco fare capolino raffreddore, mal di gola, tosse e altri malanni. Anche in questo caso, però, un regime alimentare sano ed equilibrato può rappresentare un valido aiuto. In particolar modo una dieta che prevede un consumo equilibrato di carboidrati (40%), grassi (30%), proteine (30%) risulta sempre valida e ancor di più quando bisogna difendere il nostro organismo dai virus influenzali. Ma quali sono nello specifico le sostanze alleate del nostro organismo e che ci aiutano a prevenire o ad affrontare l’influenza? 

Gli alimenti che aiutano l’organismo ad affrontare l’inverno

 

 

1  Fonte IPASVI (Federazione Nazionale Collegi Infermieri)
2  Fonte CDC (Center of Disease Control and Prevention)
3  Fonte Focus

ATTENZIONE
Le informazioni contenute sul Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento e non rappresentano un consulto medico, una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, né sostituiscono in nessun caso il parere del medico.
Siamo sempre disponibili a migliorare il contenuto dei nostri articoli: se rilevi inesattenze o imprecisioni scrivici a web@guna.it
Leggi il disclaimer

CONTATTI

Guna S.p.a. | via Palmanova 71 - 20132 Milano | P. iva 06891420157
tel: +39 02 280181 | email: info@guna.it
PEC (solo per comunicazioni con Enti e Amministrazioni): guna@legalmail.it

Azienda con sistema di gestione qualità UNI EN ISO 9001:2015 certificato da Bureau Veritas Italia SpA | tutti i diritti riservati
Registro delle imprese di Milano, numero di iscrizione: REA 1124454, Capitale Sociale: Euro 3.000.000,00 i.v.

 
guna su facebook
guna su youtube
guna su instagram
guna su LinkedIn
guna su Telegram