Si inizia col sentirsi un po’ spossati, poi le guance si arrossano (e non perché si è emozionati!) e infine si ricorre al termometro: è ufficiale, abbiamo la febbre!

Ma che cos’è la febbre?

LA FEBBRE SINTOMI E CONSIGLI PRATICI termometro_pillole
Un piccolo passo indietro:la temperatura corporea non è costante nel corso della giornata, ma può variare in base al momento che si sta vivendo:il sonno, il consumo dei pasti, un’attività fisica o un attacco di ira  sono tutte situazioni che possono far alzare la temperatura del nostro corpo. Ma anche il ciclo mestruale per le donne o le fluttuazioni ormonali più in generale sono situazioni che possono modificare la nostra temperatura ‘standard’. Questi eventuali cambiamenti di temperatura sono del tutto fisiologici, graduali e contenuti entro un intervallo di 1 °C (in genere tra 36,5 °C e 37,5 °C).

Si parla di febbre, invece, se:

  • la temperatura è superiore a 37,5°C se misurata per via ascellare o 38,0 °C se misurata per via rettale
  • il rialzo della temperatura è più significativo e più repentino.

Perché arriva la febbre quando c’è l’influenza?

La febbre può avere diverse cause e sviluppi differenti, ma in questo articolo vogliamo dare qualche indicazione e consiglio soltanto su quella legata all’influenza. L’influenza, una vera e propria patologia, si manifesta perché i virus influenzali riescono ad aggirare la sorveglianza del sistema immunitario. La febbre, quindi, non è una malattia, ma un sintomo e rappresenta la naturale risposta del nostro organismo a questa invasione ed il suo modo di ‘bruciare’ (letteralmente) gli invasori. Questo sintomo, quindi, è un vero e proprio alleato del nostro sistema immunitario per fare piazza pulita degli ospiti sgraditi! D’altronde per sterilizzare uno strumento lo scaldiamo; la febbre dunque è un prezioso alleato che consente di controllare meglio la proliferazione del virus.

Come si cura la febbre?

Sembra un controsenso. Se la febbre ha una finalità terapeutica ed è una nostra alleata, è corretto dire che va curata?! In parte sì. Virus e batteri hanno una grande difficoltà a riprodursi e sopravvivere man mano che la temperatura corporea si alza e questo è certamente un bene, l’obiettivo vero del rialzo della temperatura. È anche vero, però, che oltre una certa temperatura che si protrae nel tempo, la febbre può avere effetti dannosi per l’organismo come è vero che un repentino aumento della temperatura può esserlo altrettanto e portare ad uno stato di indebolimento e malessere generale che è bene non trascurare. È importante quindi valutare sempre la propria situazione con il proprio medico al fine di adottare la strategia più adeguata.

Anche per quanto riguarda i bambini (la fascia d’età più a rischio influenza è quella che va da 0 a 14 anni), è importante confrontarsi con il pediatra curante per valutare la strategia terapeutica più idonea alla situazione specifica.

Consigli pratici

LA FEBBRE SINTOMI E CONSIGLI PRATICI finestra

Se l’influenza, e la febbre, hanno fatto capolino nel nostro inverno, ci sono alcuni consigli pratici che possono dare sollievo:

  • riposare sia durante l’episodio febbrile sia dopo che questo si è concluso
  • bere molti liquidi per permettere all’organismo di recuperare quelli persi attraverso la sudorazione
  • assumere cibi facilmente digeribili per non affaticare ulteriormente il corpo
  • aumentare l’assunzione di vitamine attraverso l’alimentazione 
  • indossare indumenti leggeri che permettano di disperdere il calore corporeo
  • mantenere la temperatura della stanza tra 18 e 22°C
  • cambiare spesso l’aria nella stanza (prestando attenzione ad eventuali colpi di freddo, da evitare)

CONTATTI

Guna S.p.a.
via Palmanova 71 - 20132 Milano
tel: +39 02 280181
email: info@guna.it

Azienda con sistema di gestione qualità UNI EN ISO 9001:2008 certificato da Certiquality
P. iva 06891420157 | tutti i diritti riservati
Registro delle imprese di Milano, numero di iscrizione: REA 1124454, Capitale Sociale: Euro 3.000.000,00 i.v.

guna su facebook

guna su youtube

guna su twitter

guna su instagram

guna su LinkedIn