88027

INFLUENZA NEL CANE….MITO O REALTA’?

Dr.ssa Occhipinti
Dr.ssa G. Barbara Occhipinti
Medico Veterinario. Specialista in Medicina Low Dose.
Anche il migliore amico dell’uomo può sviluppare una sindrome simile all’influenza; come si riconosce? Possiamo fare qualcosa?

IL NUOVO EBOOK

Ricette gourmet per cani e gatti facili da realizzare con prodotti naturali e di qualità.
Dallo Chef Ugo Gastaldi
SCARICALO
 

I problemi di salute tipici del cambio di stagione non colpiscono solo gli esseri umani, ma anche i nostri amici animali che ormai oggigiorno condividono con i loro proprietari molte esperienze di vita quotidiana: le passeggiate, le gite nei fine settimana, le vacanze…

Per la specie umana l’autunno è anche la stagione dei primi casi di influenza ed i nostri cani possono manifestare delle forme cliniche respiratorie o a carico delle mucose del muso, spesso di origine virale.

Si può quindi parlare anche per loro di “influenza”?

influenza

Sicuramente numerosi virus possono infettare i nostri amici a quattro zampe, proprio attraverso le mucose del naso o della bocca, i quali possono causare una sintomatologia respiratoria, però una vera e propria infezione da virus influenzale canino è stato solo recentemente segnalato in alcuni cani conviventi del Nord America[1]; ad oggi in altre parti del mondo sono state riconosciute e riportate solo epidemie sporadiche[2].

Molto più frequenti invece sono le infezioni dovute ad una serie di patogeni che si possono diffondere tra cani e non possono contagiare l’uomo, dovute ad esempio alle fasi iniziali del cimurro causato da Canine Distemper Virus CDV, da Adenovirus canino CAV-tipo 1 e 2, da Herpes virus canino CHV, da batteri come la Bordetella bronchiseptica oppure da micoplasmi.

Talvolta il responsabile di una sintomatologia simil-influenzale è uno solo, a volte si possono avere due o tre responsabili per tale situazione clinica; questo succede più spesso nei soggetti con il sistema immunitario più debole, ovvero cuccioli e vecchietti, nei quali si ha la sintomatologia più critica.

Nei nostri cani quindi si potrà parlare di malattia respiratoria infettiva canina (CIRD), detta comunemente anche “tosse dei canili” o tracheobronchite del cane.

Sintomi… Come riconoscere la malattia respiratoria nel cane?

Questa malattia altamente contagiosa è caratterizzata da sintomi generici:

  • tosse secca
  • scolo oculo-nasale
  • tonsillite
  • febbre con temperatura rettale oltre i 39,5°C
  • letargia
  • mancanza di appetito

Purtroppo, a volte insorge polmonite con complicanze anche gravi.

Per aiutare i nostri animali a sopportare meglio questa situazione sgradevole la cosa principale da fare è rivolgersi al medico veterinario, il quale saprà indicare la terapia idonea a guarire il nostro amico.

Non è un bene il fai-da-te, poiché talvolta alcuni farmaci che usiamo con una certa leggerezza per noi o per i nostri bambini possono essere altamente tossici per i nostri animali: un esempio è costituito dal paracetamolo che anche in dosi minime è in grado di nuocere gravemente alla salute dei nostri gatti!

Influenza nel gatto…. sintomo o malattia?

Come possiamo aiutare il nostro animale a guarire?

Prima di tutto se abbiamo altri cani conviventi, bisogna isolare il nostro malato, sia perché sicuramente non avrà voglia di giocare e risulterà infastidito dalla presenza di altri animali, sia per non infettare gli altri cani; sarebbe meglio anche dargli da mangiare e da bere in ciotole separate.

Bisogna seguire le indicazioni del medico veterinario per quanto riguarda le terapie: somministrare i farmaci nella dose prescritta ed alla ora indicata, sempre meglio accompagnati con una piccola quantità di cibo perché lo stomaco dei nostri cani è un organo molto delicato.

Si potrà fare una breve passeggiata per i bisogni, senza stancare il nostro piccolo paziente, che deve assolutamente stare riguardato ed a riposo finché non si sia rimesso in forze.

Il veterinario di fiducia

Il medico veterinario può essere molto utile a prevenire la malattia respiratoria infettiva canina, perché esiste la possibilità di iniziare un piano vaccinale idoneo alla età e all’ambiente in cui vive il nostro animale; se anche il vaccino non dovesse evitare la malattia, almeno ne attenuerà la sintomatologia.

Quindi quando adottiamo un cane la visita dal veterinario è una priorità: il medico darà dei consigli utili in materia di alimentazione, prevenzione di malattie e parassiti sgradevoli per il nostro nuovo amico e si accerterà che il nostro animale sia in salute.

Utile sarà anche pianificare una visita all’anno per scongiurare delle subdole malattie a lenta insorgenza; in questa occasione si può chiedere un esame delle feci per verificare che l’intestino del nostro cane non ospiti degli sgraditi parassiti e un esame delle urine, soprattutto per i nostri animali più anziani: un esame non doloroso che fornisce molte informazioni al loro medico.

Quindi i nostri cani al cambio di stagione soprattutto possono manifestare una sintomatologia respiratoria simile a quella della influenza umana, causata da agenti patogeni di natura virale, batterica o micoplasmica, la cui terapia dovrà essere impostata dal medico veterinario di fiducia, e supportata, se ritenuto utile, da mangimi complementari specificamente formulati al sostegno della particolare situazione clinica.

[1] Crawford et al. 2005, Payungporn et al. 2008, Castleman et al. 2010

[2] Crawford et al. 2005, Daly et al. 2008, Kirkland et al. 2010, Pratelli & Colao 2014, Schulz et al. 2014

ATTENZIONE
Le informazioni contenute sul Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento e non rappresentano un consulto medico, una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, né sostituiscono in nessun caso il parere del medico.
Siamo sempre disponibili a migliorare il contenuto dei nostri articoli: se rilevi inesattenze o imprecisioni scrivici a web@guna.it
Leggi il disclaimer

CONTATTI

Guna S.p.a. | via Palmanova 71 - 20132 Milano | P. iva 06891420157
tel: +39 02 280181 | email: info@guna.it
PEC (solo per comunicazioni con Enti e Amministrazioni): guna@legalmail.it

Azienda con sistema di gestione qualità UNI EN ISO 9001:2015 certificato da Bureau Veritas Italia SpA | tutti i diritti riservati
Registro delle imprese di Milano, numero di iscrizione: REA 1124454, Capitale Sociale: Euro 3.000.000,00 i.v.

 
guna su facebook
guna su youtube
guna su instagram
guna su LinkedIn
guna su Telegram