L’inverno è arrivato e, con le basse temperature, arrivano anche i problemi di salute tipici di questa stagione, ma non solo per gli esseri umani. Ebbene sì, anche i nostri amici cani possono prendere l’influenza! L’influenza canina è provocata da un virus che, pur essendo molto simile a quelli che colpiscono l’uomo, è tipico per la loro specie. Non c’è quindi rischio di contagio tra uomo e animali, mentre esiste un alto rischio di contagio tra gli stessi cani, cosa che può rappresentare un evidente problema sanitario all’interno delle strutture che ospitano molti amici a quattro zampe come i canili.

Cane con febbre, come fare? 

INFLUENZA NEI CANI, COME RICONOSCERLA E CURARLA - Febbre

Esattamente come negli esseri umani, la febbre è una reazione di difesa dell’organismo ed è caratterizzata da una temperatura corporea più alta del normale. La normale temperatura corporea dei cani varia da 38°C a 39.2°C. Se si ha il sospetto che il proprio cane abbia la febbre, si può avere conferma attraverso una misurazione con termometro per via rettale: se la temperatura supera i 39.3°C viene considerata febbre.

Influenza nel cane, sintomi 

Se la febbre è accompagnata da sintomi quali tosse, raffreddore e doloridiffusi, ma anche perdita di appetito e letargia, potrebbe essere una forma influenzale. D’altronde i sintomi sono gli stessi che caratterizzano l’influenza per gli esseri umani.  È importante quindi consultare il veterinario di fiducia per avere una diagnosi accurata e valutare la strategia più appropriata.

Il veterinario di fiducia (ogni quanto tempo fare una visita di controllo) 

INFLUENZA NEI CANI, COME RICONOSCERLA E CURARLA - Alimentazione

È importante programmare periodicamente delle visite di controllo dal veterinario di fiducia per avere una valutazione dello stato di salute del proprio amico a quattro zampe e considerare anche delle strategie preventive per affrontare al meglio la stagione invernale.

Alimentazione del cane 

L’alimentazione gioca un ruolo importante nell’ottenimento o mantenimento di un buono stato di salute e, in caso di influenza, può aiutare a riprendersimeglio e più in fretta. È importante garantire al nostro cane una buona idratazione invitandolo a bere durante il corso della giornata e garantire un buon apporto di nutrienti con un’alimentazione bilanciata. Il veterinario sarà in grado di dare i consigli più appropriati relativi alla situazione specifica del vostro cane.

Igiene del cane 

Quando un cane contrae l’influenza, con un po’ di pazienza e qualche accorgimento, risolverà tutto nel giro di un paio di settimane, senza complicanze. Nei cuccioli o negli animali di una certa età, però, può succedere che ci sia un rischio maggiore in questo senso a causa di un sistema immunitario meno efficiente proprio a causa dell’età. Il contagio avviene attraverso la condivisione  di ciotole o copertine e giochi, ma anche  in caso di vicinanza con un cane infetto che tossisce o starnutisce. Come per gli essere umani è quindi importante seguire delle norme igieniche che possano limitare il contagio.

Attività fisica del cane 

Come per noi umani, praticare regolarmente attività fisica è utile per mantenersi in forma. Uscire per delle belle passeggiate all’aria aperta è un’ottima strategia per unire l’utile al dilettevole coniugando un’attività fisica, la passeggiata, con una antistress, stare all’aria aperta. Quindi, passata l’influenza e il periodo della convalescenza, subito fuori per sgranchire gambe e zampe!

CONTATTI

Guna S.p.a.
via Palmanova 71 - 20132 Milano
tel: +39 02 280181
email: info@guna.it

Azienda con sistema di gestione qualità UNI EN ISO 9001:2015 certificato da Certiquality
P. iva 06891420157 | tutti i diritti riservati
Registro delle imprese di Milano, numero di iscrizione: REA 1124454, Capitale Sociale: Euro 3.000.000,00 i.v.

guna su facebook

guna su youtube

guna su twitter

guna su instagram

guna su LinkedIn