85513

Gnam gnam, allergie alimentari, pericolo in vista

Ruffato
Dr. Graziano Ruffato
Medico Chirurgo, Specialista in Ematologia Generale Clinica e Laboratorio
Sintomi delle allergie alimentari e test delle prove allergiche per verificare allergie ad alimenti in particolare.

IL NUOVO EBOOK

21 ricette facili da realizzare con prodotti naturali e di qualità.
Dallo Chef Ugo Gastaldi
SCARICALO
 

Le allergie alimentari sono una reazione anomala del sistema immunitario all’ingestione di un determinato alimento che viene riconosciuto come nocivo, e quindi pericoloso. Purtroppo, in caso di allergia opportunamente diagnosticata attraverso specifici test, è indispensabile evitare accuratamente l’alimento o gli alimenti in questione perché anche una minuscola quantità della sostanza responsabile è in grado di provocare sintomi e manifestazioni.

L’insorgenza delle allergie alimentari

ALLERGIE ALIMENTARI - PROTEINEPerché vengono le allergie alimentari? Un’allergia alimentare può essere congenita, e quindi essere presente già dalla nascita, oppure insorgere improvvisamente nel corso del tempo.

Essa è una reazione avversa agli alimenti causata da un’anomala reazione immunologica mediata da anticorpi specializzati definiti IgE (Immunoglobuline E). Il tipo di proteina verso cui il soggetto sviluppa allergia IgE mediata è determinante per l’intensità della reazione.

Esistono infatti proteine che resistono alla cottura e alla digestione gastrica, responsabili di reazioni piuttosto serie, rispetto ad altre che invece sono termo e gastro-labili (quindi sensibili alla cottura e ai succhi gastrici), che generalmente producono sintomi più lievi.

L’incremento di secrezione di IgE conduce ad un aumento corrispondente del principale mediatore chimico dell’allergia, l’istamina, responsabile della reazione più o meno intensa in base alla quantità che ne viene rilasciata nel tessuto colpito (apparato respiratorio o cute). Per questo motivo è bene eliminare gli alimenti che contengono o favoriscono la liberazione di istamina1.

La maggior parte delle allergie alimentari è provocata da determinate proteine contenute in:

  • crostacei, ad esempio gamberetti, aragosta e granchio
  • arachidi e frutta a guscio come noci e nocciole
  • pesce
  • uova
  • latte vaccino e derivati

Come gestire le allergie alimentari

Quando si parla di allergie alimentari diagnosticate, l’unica soluzione è evitare l’assunzione degli elementi incriminati.2 Come detto, infatti, quantità anche minime dell’allergene possono causare reazioni anche gravi. È importante quindi rivolgersi ad un allergologo per essere seguiti nel modo migliore, senza dimenticare che in questo campo le Medicine Non Convenzionali possono offrire un valido aiuto sia nel preservare l’integrità della mucosa intestinale che del microbiota, ma anche per agire sul bilanciamento del sistema immunitario.

 

ATTENZIONE
Le informazioni contenute sul Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento e non rappresentano un consulto medico, una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, né sostituiscono in nessun caso il parere del medico.
Siamo sempre disponibili a migliorare il contenuto dei nostri articoli: se rilevi inesattenze o imprecisioni scrivici a web@guna.it
Leggi il disclaimer

CONTATTI

Guna S.p.a. | via Palmanova 71 - 20132 Milano | P. iva 06891420157
tel: +39 02 280181 | email: info@guna.it
PEC (solo per comunicazioni con Enti e Amministrazioni): guna@legalmail.it

Azienda con sistema di gestione qualità UNI EN ISO 9001:2015 certificato da Bureau Veritas Italia SpA | tutti i diritti riservati
Registro delle imprese di Milano, numero di iscrizione: REA 1124454, Capitale Sociale: Euro 3.000.000,00 i.v.

 
guna su facebook
guna su youtube
guna su instagram
guna su LinkedIn
guna su Telegram