96527

Boli di pelo del gatto, quali rimedi per eliminarli

Dr.ssa Occhipinti
Dr.ssa G. Barbara Occhipinti
Medico Veterinario. Specialista in Medicina Low Dose.
I boli di pelo possono essere pericolosi per un gatto che non riesce ad espellerli. Come capire se un gatto ha boli di pelo e quali rimedi adottare per rimuoverli.

IL NUOVO EBOOK

Ricette gourmet per cani e gatti facili da realizzare con prodotti naturali e di qualità.
Dallo Chef Ugo Gastaldi
SCARICALO
 

I felini sono dei mammiferi molto attenti alla pulizia del loro manto o “grooming”, un’attività che da neonati ricevono dalla mamma “allgrooming”, la quale in modo ordinato e rituale lecca i suoi cuccioli per coccolarli, per pulire il pelo, ma anche per stimolarli durante l’allattamento, la minzione e la defecazione. A circa tre settimane di vita, i gattini iniziano a provare il “self grooming” con movimenti goffi e tentativi di mimare la mamma, da li a poco diventeranno dei veri esperti di toelettatura.

 La funzione del grooming è sia psichica, perché aiuta il gatto a rilassarsi e riequilibrarsi emotivamente; che fisica:

  • pulizia del manto (quindi rimozione dei peli morti, dello sporco e dei parassiti),
  • stimola la produzione di sebo e lo distribuisce in tutto il manto (in modo da renderlo morbido),
  • stimola la circolazione sanguigna,
  • ha funzione termoregolatoria (il gatto durante le giornate molto calde per abbassare la temperatura distribuisce la saliva sul manto).

Un gatto in equilibrio da un punto di vista psicofisico ha un manto impeccabile e si dedica al selfgrooming in modo ordinato e armonico.

Da ciò ne consegue che la qualità del manto è indice di informazioni importanti sulla salute del piccolo felino, un manto sporco, unto, con nodi, è tipico di un gatto anziano che a causa della sua osteoartrite non riesce più a pulirsi per bene; o di un gatto giovane malato o stressato.

Chiaramente la rimozione puntuale di detriti e peli può creare “i boli di pelo” che se non opportunamente gestiti possono rivelarsi pericolosi per la salute dei nostri felini domestici.

I boli di pelo si presentano in maniera più frequente durante i periodi di muta, sia nei gatti a pelo lungo che in quelli a pelo corto e destano molta preoccupazione poiché risultano particolarmente fastidiosi da espellere e i gatti non li possono digerire!!!

Cosa sono precisamente i boli di pelo e come si formano

Boli di pelo del gatto - come si formano

Si tratta di piccole masse di pelo che si accumulano all’interno dello stomaco dei gatti (ma anche di tantissimi altri animali pelosi e piumati) attuata mediante il grooming o leccamento[1] .

La superficie ruvida della lingua del gatto è costituita da papille simili a piccoli uncini ed è in grado di pettinare il pelo, pulirlo a fondo, raccogliendo la peluria morta ed eventuali detriti che in esso si sono depositati.

Il pelo e tutto ciò che rimane intrappolato sulle papille della lingua viene quasi completamente ingerito, poiché il gatto non è in grado di sputare, e poi li accumula nei vari tratti del gastroenterico sotto forma di “boli”.

In molti casi i peli e i detriti, una volta ingeriti, giungono nell’apparato digerente per essere inglobati ed espulsi attraverso le feci (qualche volta con il vomito), ma non sempre tutto ciò avviene in maniera agevole.

Capita infatti soprattutto nei soggetti che vivono in casa, che il deposito di peli permanga più a lungo nel tratto gastrointestinale creando vari fastidi.

ALLERGIE DEGLI ANIMALI DOMESTICI

Sintomi

I sintomi più comuni che indicano presenza di Boli pericolosi sono:

  • raucedine
  • tosse secca e, in alcuni momenti,
  • difficoltà a respirare, a causa dell’ostruzione del canale respiratorio;
  • conati di vomito, con l’intento di espellere i peli accumulati;
  • apatia e inappetenza, date da coliche;
  • stipsi e dolore durante l’evacuazione (è facile capirlo se il gatto si lamenta quando si trova nella lettiera) oppure diarrea;
  • alito maleodorante, dovuto alla difficoltà digestiva.

In presenza di tali sintomi, soprattutto se duraturi, è opportuno rivolgersi al Medico Veterinario per comprendere quali sono le reali cause del problema.

INFLUENZA NEL GATTO…. SINTOMO O MALATTIA?

Rischi 

Dalla piccola ostruzione respiratoria a problemi più gravi, i boli di pelo possono mettere a serio rischio la salute dei gatti:

  • A livello gastrico si ha un’iperproduzione di acido cloridrico, che rappresenta un tentativo fisiologico di digestione di tutto ciò che prende spazio nello stomaco, ma il pelo non è digeribile e alla lunga si instaurano gastriti o addirittura ulcere.
  • L’acidità influisce negativamente anche sulla salute orale, creando condizioni predisponenti a stomatiti e carie dentali.
  • Quando i boli di pelo superano lo stomaco e arrivano nei tratti intestinali possono creare costipazione o addirittura occlusione intestinale.
  • I tentativi di espulsione dei boli (diarrea e vomito), uniti alla mancanza di appetito e di sete, possono provocare disidratazione e vertigini.

Come prevenire la formazione dei boli di pelo

Prima ancora di capire quali sono i rimedi per liberare il gatto dalla presenza delle fastidiose “palle di pelo” nel loro stomaco, cerchiamo di capire in che modo si può prevenire la formazione delle stesse.

Prima di tutto, in modo particolare nei periodi di muta del pelo (che nei gatti casalinghi avviene molto più spesso rispetto a quelli abituati a vivere fuori, i quali cambiano il pelo un paio di volte all’anno a causa dei cambiamenti climatici), è opportuno coadiuvare la toelettatura quotidiana dei nostri amici pelosi spazzolandoli un paio di volte al giorno.

In secondo luogo, oltre ad assicurarsi che il gatto sia sempre ben idratato, è importante osservare alcune regole alimentari, seguendo i consigli del proprio veterinario.

Dieta

Di seguito alcune buone abitudini da tenere a mente.

  • Far assumere ai nostri gatti cibi o integratori a base di fibre è molto utile per favorire il loro transito intestinale, soprattutto in presenza di ostruzioni provocate dai peli ingeriti.
  • Nella dieta specifica per gatti non devono mancare proteine digeribili, vitamine, acidi grassi Omega 3 e Omega 6, aminoacidi e minerali.
    Un’alimentazione così ricca e variegata, infatti, consente di donare all’organismo del gatto tutte le sostanze di cui ha bisogno per il suo benessere e per avere un pelo più robusto, compatto e lucido.

Mangimi complementari per cani e gatti, quali scegliere e perché

Mangime complementare anti boli di pelo ed erba gatta

Boli di pelo del gatto - erba gatta

Oltre alla pratica di queste semplici regole di prevenzione, si può ricorrere anche ad altri rimedi non appena ci si accorge del problema.

Esistono infatti mangimi complementari appositi che apportano la giusta quantità di nutrienti e di probiotici all’organismo del gatto facilitando, inoltre, l’espulsione delle matasse.

Per agevolarne l’assunzione, i mangimi complementari sono stati pensate con l’aggiunta di malto d’orzo, di cui i gatti apprezzano tanto il gusto, in modo da poterli aggiungere alla dieta, o spalmarla sulle zampe durante il grooming e vedrete che non è difficile convincerli ad assumere la dose giornaliera!

Tra i mangimi complementari consigliamo Pet Bowelformula che contribuisce al mantenimento della regolarità del transito intestinale facilitando anche l’eliminazione dei boli di pelo. Esiste anche un altro rimedio naturale, ovvero l’erba gatta, che apporta una fornitura extra di fibre.

I nostri piccoli felini adorano il suo sapore e, se c’è in casa una pianta alla quale possono giungere senza ostacoli, vanno ad attingere in maniera del tutto autonoma ogni qualvolta avvertono piccoli fastidi.

 

ATTENZIONE
Le informazioni contenute sul Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento e non rappresentano un consulto medico, una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, né sostituiscono in nessun caso il parere del medico.
Siamo sempre disponibili a migliorare il contenuto dei nostri articoli: se rilevi inesattenze o imprecisioni scrivici a web@guna.it
Leggi il disclaimer

CONTATTI

Guna S.p.a. | via Palmanova 71 - 20132 Milano | P. iva 06891420157
tel: +39 02 280181 | email: info@guna.it
PEC (solo per comunicazioni con Enti e Amministrazioni): guna@legalmail.it

Azienda con sistema di gestione qualità UNI EN ISO 9001:2015 certificato da Bureau Veritas Italia SpA | tutti i diritti riservati
Registro delle imprese di Milano, numero di iscrizione: REA 1124454, Capitale Sociale: Euro 3.000.000,00 i.v.

 
guna su facebook
guna su youtube
guna su instagram
guna su LinkedIn
guna su Telegram